Batteri come memorie

 Annunci  Comments Off on Batteri come memorie
May 282007
 

Fra qualche anno i lettori nostri MP3 al posto delle memorie internepotranno avere colonie del batterio Bacillus subtilis, un simpatico abitante del suolo utilizzato come probiotico nell’alimentazione degli animali domestici. Questo almeno stando alle ricerche del porfessor Masaru Tomita e allo staff dell’università di Keio.

Uno dei vantaggi di questa scoperta è che, vista la naturale resistenza dei batteri negli anni, potremmo conservare i nostri dati per lungo tempo, anche in seguito a cambiamenti climatici significativi. Effetti collaterali di questa scoperta? Il virus non è tossico ma attenzione a non avvicinarlo agli occhi o alla pelle, in quanto risulta essere irritante.

Ulteriori informazioni sul sito della Stampa.

Share this:
Share this page via Email Share this page via Stumble Upon Share this page via Digg this Share this page via Facebook Share this page via Twitter

On the Road to Concurrency

 Eventi  Comments Off on On the Road to Concurrency
May 082007
 

Come precedentemente annunciato, oggi a Milano all’hotel Grand Visconti Palace si è tenuto un seminario firmato Intel, titolato “On the Road to Concurrency”.
L’evento è stato ottimo sotto tutti gli aspetti. I relatori sono partiti esponendo quali sono i principali problemi delle architetture multi-core, per poi presentare la roadmap di Intel fino al 2013. Piccoli accenni sono stati fatti anche al prototipo ad 80 core.
Si è passati in seguito ad una dettagliata descrizione della microarchitettura Intel Core, in cui sono state messe in luce le sue peculiarità di efficienza in termini di velocità di esecuzione e di potenze dissipate.
Dopo il coffee break sono state inizialmente illustrate alcune metodologie relative al come rendere multithread un’applicazione, per poi passare ad una presentazione di tre iniziative Intel:
– Intel Software Network: www.intel.com/software
– Intel Software Collage: www.intel.com/software/college
– Intel Software Partner Program: www.intel.com/software/partner
Si è arrivati così al momento del pranzo, offerto da Intel, che comprendeva vari antipasti, due primi, un secondo, dolce e caffè.
Alle 13.30 si è ripreso con un intervento di Enginesoft, ditta che si occupa di simulazioni in ambito meccanico.
Il talk finale, molto interessante, era incentrato sull’analisi di un’applicazione multithread tramite i tool Intel Thread Checker, Thread Profiler e VTune.
Dopo un’ulteriore coffee break è seguito il momento Q&A.

Share this:
Share this page via Email Share this page via Stumble Upon Share this page via Digg this Share this page via Facebook Share this page via Twitter

Dell sceglie Ubuntu

 Linux  Comments Off on Dell sceglie Ubuntu
May 032007
 

Dell nei suoi pc presto monterà Ubuntu 7.04. I clienti potranno finalmente scegliere se equipaggiare il proprio computer con Windows Vista oppure Ubuntu 7.04.

Questa decisione nasce da un sondaggio on-line promosso da Dell e portato avanti da Idea storm. Da questo sondaggio è emerso che gli utenti vorrebbero poter scegliere se mettere Linux o Vista sul proprio PC.

La scelta di montare ubuntu deriva dal fatto che questa distro è la più utilizzata nel mercato consumer, alomeno secondo Distro Watch.

Per ulteriori informazioni è possibile leggere l’articolo su punto informatico, corredato di video di Mark Shuttleworth, fondatore e CEO di Ubuntu.

Share this:
Share this page via Email Share this page via Stumble Upon Share this page via Digg this Share this page via Facebook Share this page via Twitter