Addio KisMAC

 Open Source  Comments Off on Addio KisMAC
Jul 312007
 

KisMAC, noto stumbler/sniffer WiFi, non sarà più sviluppato. Ad annunciarlo è Michael Rossberg, autore del software. Motivo? L’ignoranza della classe politica. In Germania, nazione in cui era sviluppato il suddetto software, è stata approvata una legge che vieta lo sviluppo e la detenzione di software per la sicurezza informatica, quali sniffer e simili. Qualunque amministratore di rete ben sa quanto siano utili, anzi, necessarie tali utility. Per i profani, il paragone è che lo sniffer sta all’amministratore di rete come la chiave inglese sta al meccanico.
Maggiori informazioni all’url http://kismac.de/ e all’url http://hardware.slashdot.org/article.pl?sid=07/07/28/2117234&from=rss.
Altre informazioni (in tedesco): qui e qui.
Dove andremo a finire?

Share this:
Share this page via Email Share this page via Stumble Upon Share this page via Digg this Share this page via Facebook Share this page via Twitter

Gravi bug nelle CPU Intel Core

 Annunci  Comments Off on Gravi bug nelle CPU Intel Core
Jul 182007
 

A quanto pare le nuove CPU Intel Core 2 sono piene zeppe di bug. Da una mail di Theo De Raadt (OpenBSD) si legge:

These processors are buggy as hell, and some of these bugs don’t just cause development/debugging problems, but will *ASSUREDLY* be exploitable from userland code.

Letta così sembra abbastanza grave come cosa, e di fatto lo è: oltre a tutto il resto, a quanto pare la MMU in certe circostanze arriva addirittura ad ignorare i bit di write-protect e no-execute relativi alle entry della page table. Le conseguenze di un bug del genere sono facilmente immaginabili…

Testo completo della mail di Theo De Raadt: http://marc.info/?l=openbsd-misc&m=118296441702631

Anche Mattew Dillon (DragonFlyBSD) sembra parecchio preoccupato da questi bug: http://hardware.slashdot.org/comments.pl?sid=242663&cid=19678123

Linus Torvalds (Linux) sembra invece meno preoccupato: http://www.realworldtech.com/forums/index.cfm?action=detail&id=80552&threadid=80534&roomid=2

Le CPU per forza di cose sono sembre state soggette a bug, basti pensare al famigerato F00F del Pentium, però questi recenti bug dell’architettura Core hanno tutta l’aria di essere decisamente più gravi.

Share this:
Share this page via Email Share this page via Stumble Upon Share this page via Digg this Share this page via Facebook Share this page via Twitter

Addio openMosix

 Linux, Open Source  Comments Off on Addio openMosix
Jul 172007
 

Piccola tragedia per il mondo open source in vista:

Come si legge sul sito (http://sourceforge.net/forum/forum.php?forum_id=715406) in mailing list (http://www.democritos.it/mailman/listinfo/openmosix) e su TuxJournal (http://www.tuxjournal.net/?p=513) Moshe Bar, project leader di openMosix, ha deciso di interrompere il progetto nel marzo 2008.
Per chi non lo sapesse, openMosix è una patch del kernel Linux che permette il clustering Single System Image. Cos’è? Un cluster SSI è un tipo di cluster che fa sì che tutte le macchine ad esso connesse siano viste come una singola macchina SMP con tanti processori quanti sono quelli contenuti nelle singole macchine connesse (http://iglu.cc.uniud.it/downloads/talkld/OpenMosix.pdf). OpenMosix per alcuni, tra cui me, è stato molto importante, e questo annuncio provoca un certo dispiacere. La speranza è che qualche volenteroso nel mondo dell’open source prenda in mano il progetto e dia ad esso nuova vita. DragonFlyBSD ha come long-term goal l’integrare un sistema SSI all’interno del suo kernel. Se proprio oM dovesse morire, beh, coraggio ragazzi di DFBSD!

Share this:
Share this page via Email Share this page via Stumble Upon Share this page via Digg this Share this page via Facebook Share this page via Twitter

Convegno sulle licenze dell’Open source a Udine

 Eventi, Open Source  Comments Off on Convegno sulle licenze dell’Open source a Udine
Jul 122007
 

Mercoledì 18 luglio alle 17.00 presso l’aula 51 del Polo scientifico dell’Università di Udine, via delle scienze 208, si terrà una conferenza dal titolo “Le licenze dell’Open source”. Relatore sarà Marino Miculan, professore associato della facoltà di Scienze MMFFNN, introdurrà il dott. Antonio Piva, presidente della sezione ALSI di Udine e vicepresidente nazionale della stessa.

L’evento potrà essere seguito anche su internet, grazie al supporto della web tv del polo ICT della Regione Friuli Venezia Giulia, all’indirizzo http://www.poloict.fvg.it/webtv.asp.

I seminari sono tenuti incollaborazione con l’Università degli studi di Udine e il Polo formativo ICT del Friuli Venezia Giulia. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito web della sezione ALSI di Udine.

Share this:
Share this page via Email Share this page via Stumble Upon Share this page via Digg this Share this page via Facebook Share this page via Twitter

OpenMoko: la risposta open source all’iPhone

 Open Source  Comments Off on OpenMoko: la risposta open source all’iPhone
Jul 102007
 

È uscito, dopo un lunga attesa è finalmente pronta la prima versione di Open Moko, denominata Developer Preview. Come dice il nome, questa release è destinata prevalentemente a sviluppatori e appassionati che per 300$ possono comprarsi questo smartphone. Lo smatphone che monta Open Moko è un Neo 1973, dotato di schermo VGA a 2.8 pollici touchscreen, processore Samsung a 266 Mhz, Bluetooth 2.0, supporto per reti GSM 2.5, slot per MicroSD. Per ulteriori dettagli sono disponibili sulla pagina delle specifiche.

La versione destinata agli end user sarà disponibile entro fine anno e fornirà oltre a quanto già disponibil, anche connettività WiFi, chipset per accelerazione 3D e 256 Mb di memoria integrata basata su flash.

Alcuni video su Open Moko sono disponibili su YouTube.

Share this:
Share this page via Email Share this page via Stumble Upon Share this page via Digg this Share this page via Facebook Share this page via Twitter