Quanto può costare l’ignoranza informatica?

 Annunci  Comments Off on Quanto può costare l’ignoranza informatica?
Nov 282007
 

Giovedì 6 dicembre 2007 alle ore 17.00 presso l’aula 5 dell’Università degli studi di Udine si terrà un seminario gratuito dal titolo Il costo dell’ignoranza informatica.

Scopo dell’intervento sarà illustrare i risparmi derivanti da un uso corretto degli strumenti informatici.

Relatore sarà Antonio Piva, docente dell’Università degli studi di Udine e vice presidente di ALSI.

Share this:
Share this page via Email Share this page via Stumble Upon Share this page via Digg this Share this page via Facebook Share this page via Twitter

Come migliorare la propria professionalità e il proprio valore di mercato: seminario web gratuito

 Annunci, Eventi  Comments Off on Come migliorare la propria professionalità e il proprio valore di mercato: seminario web gratuito
Nov 202007
 

Giovedì 29 novembre alle ore 17.00 è possibile partecipare gratuitamente ad un seminario web dal titolo “Come puoi migliorare la tua professionalità ed il tuo valore sul mercato: lo standard delle competenze EUCIP come riferimento”.

E’ possibile partecipare all’evento live (attraverso la preregistrazione), direttamente dal proprio PC, tramite la Web TV al link: www.poloict.fvg.it (la preregistrazione è obbligatoria).

Relatore sarà Roberto Bellini di AICA.

Il programma è il seguente:

  • Lo standard delle competenze e dei profili professionali EUCIP: cosa è, chi lo promuove, cosa permette di avere di interessante per studenti (crediti) aziende e professionisti dell’ICT (percorso verso la certificazione) o neodiplomati e neolaureati (certificazioni)
  • La professionalità ICT: come si definisce e quale è il contributo dello Standard EUCIP
  • EUCIP: la nuova certificazione europea per gli informatici
  • Come si presenta il mercato del lavoro del settore ICT, quali sono le figure professionali più presenti, quale è il ruolo di Borsa Lavoro

L’evento è organizzato da ALSI Udine in collaborazione con la facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell’Università degli studi di Udine.

Ulteriori informazioni sul sito della web tv.

Share this:
Share this page via Email Share this page via Stumble Upon Share this page via Digg this Share this page via Facebook Share this page via Twitter

Futuro mobile per Google?

 Annunci  Comments Off on Futuro mobile per Google?
Nov 192007
 

Pare che Google sia seriamente intenzionata a lanciarsi in un mercato per lei ancora inesplorato, ovvero quello della telefonia mobile.

Per che ci sia pronta una offerta di 4,6 mld di dollari per l’acquisto delle frequenze a 700 MHz  (698 MHz – 806MHz) destinate alla telefonia mobile statunitense. La notizia la dà l’autorevole Wall Street Journal online.

Ma non sarà facile vincere. All’asta parteciperanno colossi del calibro di Verizon, AT&T, Vodafone e altri, con il rischio di causare una lotta fra titani delle telecominicazioni.

Resta il fato che questa mossa  potrebbe aprire nuovi orizzonti nel campo della telefonia mobile.

Share this:
Share this page via Email Share this page via Stumble Upon Share this page via Digg this Share this page via Facebook Share this page via Twitter

Android Developer Challenge: qualche speranza per l’Italia

 Annunci, Eventi, Open Source  Comments Off on Android Developer Challenge: qualche speranza per l’Italia
Nov 182007
 

La Android Developer Challenge, competizione che premia i migliori progetti realizzati per la piattaforma mobile Android, a causa di “restrizioni locali” ha estromesso l’Italia e la regione canadese del Quebec (oltre a Cuba, Iran, Syria, North Korea, Sudan e Myanmar per motivi legati alla legislazione statunitense).

Ma una strada è ancora percorribile per gli sviluppatori italiani, come spiega Guido Scorza, avvocato, dottore di ricerca in informatica giuridica e diritto delle nuove tecnologie oltre che docente della facoltà di giurisprudenza dell’università di Bologna, in un post sul suo sito.

In poche parole, l’avvocato Scorza mostra che l’art. 6 del D.P.R. 26-10-2001 n. 430 permette a Google di poter accettare anche progetti provenienti dall’Italia alla competizione in quanto

“concorsi indetti per la produzione di opere letterarie, artistiche o scientifiche, nonché per la presentazione di progetti o studi in ambito commerciale o industriale, nei quali il conferimento del premio all’autore dell’opera prescelta ha carattere di corrispettivo di prestazione d’opera o rappresenta il riconoscimento del merito personale o un titolo d’incoraggiamento nell’interesse della collettività”

Ora la palla passa agli avvocati di Google (o comunque ai responsabili della competizione) e agli sviluppatori italiani che possono (e devono) dimostrare il loro valore.

Share this:
Share this page via Email Share this page via Stumble Upon Share this page via Digg this Share this page via Facebook Share this page via Twitter

Disponibile l’SDK di Android

 Annunci, Linux, Open Source  Comments Off on Disponibile l’SDK di Android
Nov 122007
 

È disponibile per il download l’SDK di Android, il sistema operativo Linux based che equipaggerà il futuro telefonino di Google.

Android, di cui avevamo già parlato in un precedente articolo, è uno stack software per applicazioni mobili che include un sistema operativo, un middleware e alcune applicazioni di base. Gli sviluppatori possono realizzare le applicazioni per Android utilizzando l’SDK fornito. Le applicazioni che funzioneranno su Android saranno scritte in Java ed eseguita su una versione embedded della JVM chiamata Dalvik.

Ci sono inoltre 10 milioni di $ in palio, suddivisi in diversi premi, per le migliori applicazioni sviluppate per questa piattaforma. Potete trovare maggiori informazioni sulla pagina dell’Android Developer Challenge.

Ulteriori informazioni su Android sono reperibili sul sito del progetto dell’Open Handset Alliance.

Share this:
Share this page via Email Share this page via Stumble Upon Share this page via Digg this Share this page via Facebook Share this page via Twitter