WiFi@uniud

 

In questa pagina potete trovare le guide aggiornate e gli script automatici per la configurazione del WiFi d’ateneo in ambiente Linux, realizzate da studenti dell’Università di Udine e/o da semplici appassionati che volontariamente hanno deciso di mettere a disposizione di tutti i propri lavori.

Guide (aggiornate a Aprile 2010)

Indifferentemente dal gestore di rete che si desidera utilizzare, per poter accedere alla rete sarà necessario scaricare preventivamente un apposito certificato che potete trovare QUI.
Si sconsiglia di salvarlo in percorsi non sicuri come Desktop o dispositivi rimovibili poichè in caso di erroneo spostamento dello stesso la rete smetterà di funzionare.

Fatto questo possiamo passare al vivo della configurazione.

Guida alla configurazione di Network Manager

(aggiornata al 08/09/2009, a cura di Carmelo San Giovanni)

Network Manager è il gestore di rete di default per il desktop manager Gnome.
Questo è presente nella maggior parte delle distribuzioni GNU/Linux, pertanto è molto probabile che vi ci imbattiate.
Per configurare la rete wireless in questo ambiente vi basterà seguire i seguenti passi:

1) Cliccare col pulsante sinistro del mouse sull’icona di NetworkManager (generalmente posizionata in alto a destra dello schermo) e selezionare la voce WLANCSIT.

2) Dalla finestra che compare dobbiamo scegliere come Autenticazione “EAP Protetto (PEAP)”

3) Dopo aver cliccato sul box corrispondente a “Certificato della CA” verrà richiesto di selezionare il certificato digitale scaricato precedentemente. Fatto questo clicchiamo su Apri.

4) Dopo esserci assicurati che la versione PEAP sia impostata ad “Automatica” e che l’autenticazione interna sia MSCHAPv2 possiamo inserire il nostro numero di matricola, la password associata e cliccare quindi su “Connetti”.
N.B. La password da inserire è quella che ci è stata consegnata in fase di immatricolazione sull’apposito tagliandino.

Dopo qualche istante in cui l’icona di NetworkManager si animerà assumendo questo aspetto…

…ci ritroveremo finalmente connessi

Buona navigazione.

Guida alla configurazione di WICD

(aggiornata al 08/09/2009, a cura di Carmelo San Giovanni)

Chi utilizza WICD come gestore di rete può tranquillamente seguire questa guida per configurare la propria connessione:

1) Cliccare col pulsante sinistro del mouse sull’icona di WICD (generalmente posta in alto a destra dello schermo).

2) Premere il pulsante “Proprietà” relativo alla prima rete WLANCSIT.

3) Mettere un segno di spunta sulle caselle di controllo “Usa queste impostazioni per tutte le reti che condividono questo SSID” e “Usa cifratura”.
4) Dalla casella di selezione scegliamo “PEAP with TKIP/MSCHAPv2”.
5) Inseriamo il nostro numero di matricola e la nostra password rispettivamente nei campi “Identity” e “Password”.
N.B. La password da inserire è quella che ci è stata consegnata in fase di immatricolazione sull’apposito tagliandino.
6)
Nella box relativa a “Path to CA Cert” inseriamo il percorso assoluto inerente al certificato digitale che avevamo precedentemente scaricato e clicchiamo su OK.

Adesso possiamo premere il pulsante “Connetti”

Se tutto è andato a buon fine dopo qualche secondo dovremmo vedere, in basso nella stessa schermata, una conferma dell’avvenuta connessione.

Buona navigazione.

Guida per la configurazione in ambienti privi di interfaccia grafica

(aggiornata al 08/09/2009, a cura di Carmelo San Giovanni)

1) Per prima cosa è necessario installare wpa_supplicant, di seguito riportiamo una lista dei comandi di installazione divisi per distribuzione:

Ubuntu e Debian:
sudo apt-get install wpasupplicant

Archlinux:
sudo pacman -Sy wpa_supplicant

Fedora:
sudo yum install wpa_supplicant

2) Se non avevate precedentemente scaricato il certificato digitale potete farlo adesso posizionandovi nella directory in cui preferite
memorizzarlo e digitando il seguente comando:
wget http://iglu.cc.uniud.it/images/guide/CertWiFi.pem

3) Adesso apriamo un qualunque editor di testo per modificare il file di configurazione di wpa_supplicant, in questo esempio stiamo usando nano:

sudo nano /etc/wpa_supplicant.conf

N.B. Il percorso in cui è collocato il file wpa_supplicant.conf può cambiare a seconda della distribuzione.

4) Arrivati qui accodiamo le seguenti righe al file effettuando le dovute sostituzioni:

network={
ssid=”WLANCSIT”

#in ca_cert va inserito il percorso assoluto riguardante la posizione

#del certificato digitale che avevamo scaricato
#(io l’avevo scaricato nella directory /home/um3, voi mettete il
#percorso da voi scelto).
ca_cert=”/home/um3/CertWiFi.pem”
proto=WPA
key_mgmt=WPA-EAP
phase2=”auth=MSCHAPV2″
#in identity va inserito il proprio numero di matricola
identity=”85861″
#in password dovete inserire la password di accesso (è quella che viene fornita in fase di immatricolazione su un apposito tagliandino)
password=”miapassword”
}

5) Lanciamo wpa_supplicant tramite la seguente riga di comando:
wpa_supplicant -Dwext -iwlan0 -c/etc/wpa_supplicant.conf &

N.B. L’opzione -i specifica l’interfaccia, in questo esempio abbiamo supposto che la scheda wireless fosse wlan0. Per fare una lista dei dispositivi wifi installati sul vostro computer potete digitare il comando iwconfig.
L’opzione -c consente di specificare il percorso ed il nome del file di configurazione, in questo caso abbiamo supposto fosse /etc/wpa_supplicant.conf
Potete sostituire all’& l’opzione -B per mandare in processo in background

6)Se tutto è andato a buon fine dovremmo vedere qualcosa di simile a questo:

CTRL-EVENT-SCAN-RESULTS
Trying to associate with 00:0b:85:9a:5c:2c (SSID=’WLANCSIT’ freq=2412 MHz)
Associated with 00:0b:85:9a:5c:2c
CTRL-EVENT-EAP-STARTED EAP authentication started
Associated with 00:0b:85:9a:5c:2c
CTRL-EVENT-EAP-STARTED EAP authentication started
CTRL-EVENT-EAP-METHOD EAP vendor 0 method 25 (PEAP) selected
EAP-MSCHAPV2: Authentication succeeded
EAP-TLV: TLV Result – Success – EAP-TLV/Phase2 Completed
CTRL-EVENT-EAP-SUCCESS EAP authentication completed successfully
WPA: Key negotiation completed with 00:0b:85:9a:5c:2c [PTK=CCMP GTK=TKIP]
CTRL-EVENT-CONNECTED – Connection to 00:0b:85:9a:5c:2c completed (auth) [id=2 id_str=]

7)Ora possiamo richiedere l’indirizzo ip tramite il comando “dhclient wlan0” o per chi non avesse dhclient “dhcpcd wlan0” (ricordiamo che a wlan0 va sostituito il nome della nostra interfaccia wireless se differente).

Guide addizionali per l’utilizzo con tutte le distribuzioni (senza Network Manager)

La guida realizzata da Marco Mosangini (aggiornata al 13 giugno 2007) + file di configurazione.
La guida realizzata da Marco Zavagno e Mauro Menazzi (aggiornata al 7 febbraio 2006).

Guida alla configurazione dell’Asus eeePc per l’accesso al wifi d’ateneo

Nota: questa guida si applica solamente al modello eeePc 701 con il sistema operativo Linux Xandros preinstallato.
Gli altri modelli di eeePc si differenziano, tra le altre cose, anche per la scheda wireless, quindi alcuni dei file forniti nella guida non vanno bene.
Per la configurazione della connessione su altre distribuzioni di Linux, basarsi sulle altre guide di questa pagina (in particolar modo quelle che prevedono l’utilizzo di NetworkManager)

La guida realizzata da Federico Zanco (aggiornata al 14 ottobre 2008).
Il file di configurazione per la connessione dedicata agli assegnisti di ricerca (aggiornato al 2 ottobre 2008): questo file deve essere utilizzato al posto del file wpa_supplicant.conf_RIZZI contenuto nella guida.

Guida alla configurazione dell’Asus eeePc 901 per l’accesso al wifi d’ateneo

Nota: questa guida si applica solamente al modello eeePc 901 con il sistema operativo Linux Xandros preinstallato.
Gli altri modelli di eeePc si differenziano, tra le altre cose, anche per la scheda wireless, quindi alcuni dei file forniti nella guida non vanno bene.
Per la configurazione della connessione su altre distribuzioni di Linux, basarsi sulle altre guide di questa pagina (in particolar modo quelle che prevedono l’utilizzo di NetworkManager)

La guida realizzata da Federico Zanco (aggiornata al 13 marzo 2009).

Installer e script

Distribuzioni Debian based

Per gli utenti Debian è disponibile un pacchetto che permette di configurare la rete wifi ed il certificato in maniera automatica. In fase di installazione il pacchetto chiederà matricola, password e interfaccia. Al termine della stessa sarà disponibile un comando wifiunid da lanciare come root e che permetterà di connettersi direttamente al wifi d’ateneo. È necessario wpa supplicant.

L’applicativo è stato realizzato da Luca Riccitelli ed è disponibile a questo indirizzo.

IGLU Gruppo Linux Udine declina ogni responsabilità per danni, guasti derivati o causati dall’utilizzo del materiale presente in questa sezione. IGLU non fornisce altresì alcuna assistenza alla configurazione del WiFi d’ateneo. È comunque possibile inviare richieste di aiuto tramite la mailing list del gruppo, accessibile dall’apposita sezione.

Share this:
Share this page via Email Share this page via Stumble Upon Share this page via Digg this Share this page via Facebook Share this page via Twitter